Previdenza in caso di decesso

Diritto alla rendita per superstiti

In caso di decesso della persona assicurata, il coniuge, il/la partner di un'unione domestica registrata o il/la convivente hanno diritto a una rendita per superstiti. A tal fine il matrimonio, l'unione domestica registrata o la convivenza deve essere stata comunicata alla Fondazione Integral dalla persona assicurata quando era in vita.

Tra la forma di unione domestica e l'accantonamento contro i rischi a favore dei superstiti esiste una correlazione: per la titolarità e il calcolo della rendita per superstiti è fondamentale la forma di unione domestica della persona assicurata quando era in vita. Le informazioni sulle forme di unione domestica, in particolare su diritto matrimoniale, unione domestica registrata e convivenza (concubinato), sono di dominio pubblico; possibili fonti di informazione sono disponibili ai seguenti link.

 

Rendita per partner

Il coniuge o il partner registrato di una persona che è assicurata con la Fondazione Integral e percepisce una rendita di vecchiaia, in caso di decesso ha diritto a una rendita per partner. Tale diritto decade se si risposa, contrae un'unione domestica registrata o una convivenza oppure in caso di suo decesso.


Se il partner superstite ha oltre 10 anni in meno della persona assicurata deceduta, ai sensi della LPP la rendita per partner diminuisce dell'1% della rendita intera per ogni anno intero che supera questa differenza d'età. Inoltre la rendita per partner diminuisce se la persona assicurata si sposa dopo il 65° anno d'età o fa registrare l'unione domestica.

L'ammontare della rendita per partner è definito nel piano di previdenza della persona assicurata.

 

Rendita per conviventi

Il convivente indicato dalla persona assicurata (sia di sesso diverso che dello stesso sesso) ha, a determinate condizioni, diritto alla rendita per conviventi con gli stessi presupposti e le stesse clausole di riduzione. La persona assicurata deve aver trasmesso alla Fondazione Integral la necessaria comunicazione quando era in vita.


La persona che percepisce la rendita per conviventi perde il diritto a tale rendita in caso di matrimonio, adesione a un'unione domestica registrata, a una nuova convivenza o in caso di decesso.

Il diritto a percepire una rendita per superstiti di importo pari a quella per partner sussiste nella misura in cui

la persona assicurata e il beneficiario non siano coniugati, e non esistano motivi giuridici (art. 94 e segg. CCS) contrari al matrimonio di entrambi, eccettuata l'appartenenza allo stesso sesso;

il/la convivente non riceva una prestazione ai superstiti della persona assicurata;

poco prima del decesso della persona assicurata la convivenza esista continuativamente da almeno cinque anni come rapporto stabile ed esclusivo tra due persone, oppure

il/la convivente debba provvedere al sostentamento di almeno un figlio che viva nella stessa casa.

Modulo/comunicazione/mutazione

Modulo/comunicazione/partner convivente

Indirizzo postale dell'agenzia

Per i divorziati o gli ex partner

Con la Fondazione Integral la rendita per divorziati ed ex partner corrisponde alla rendita per partner fissata dal regolamento e non si limita alla prestazione minima LPP.
Il coniuge divorziato o l'ex partner registrato/a di una persona assicurata deceduta ha diritto alla rendita per partner nella misura in cui:

nella sentenza di divorzio o di scioglimento sia stata assegnata una rendita o un'indennità in capitale per un vitalizio;

il matrimonio o l'unione domestica registrata sia durata almeno 10 anni, e

l'ex coniuge o l'ex partner debba provvedere al sostentamento di uno o più figli o abbia raggiunto il 45° anno d'età.

Se sono soddisfatte soltanto le prime due condizioni, il coniuge divorziato o l'ex partner registrato/a ha diritto a un'indennità unica pari a tre volte l'importo della rispettiva rendita per partner annua.

Rendita per orfani

I figli di una persona assicurata deceduta o equiparati ai sensi del CCS hanno diritto alla rendita per orfani. Gli affiliati e i figliastri sono equiparati ai figli se anche la persona assicurata deceduta aveva provveduto al loro sostentamento. L'ammontare della rendita per orfani è definito nel piano di previdenza della persona assicurata.

Il diritto alla rendita per orfani sorge generalmente al decesso della persona assicurata e decade in caso di decesso o al compimento del 18° anno d'età degli orfani. Tuttavia la Fondazione Integral paga le rendite per orfani anche dopo il compimento del 18° anno d'età, soprattutto ai figli ancora in formazione o completamente invalidi al compimento del 18° anno d'età ai sensi dell'AI (fino a quando essi acquisiscono l'abilità al lavoro, e comunque al più tardi finché non compiono 25 anni). L'ammontare della rendita per orfani è definito nel piano di previdenza della persona assicurata. 

 

Capitale di decesso

Se la persona assicurata con la Fondazione Integral muore prima di percepire la rendita di vecchiaia o di invalidità, diventa esigibile il cosiddetto capitale di decesso nella misura in cui l'avere di vecchiaia esistente non sia necessario al finanziamento delle rendite per superstiti.
Nel piano di previdenza può essere assicurato un capitale di decesso supplementare, pagato interamente a prescindere dalle eventuali rendite per superstiti.

Le modalità esatte di pagamento sono riportate nel regolamento di previdenza. In assenza di persone legittimate, il capitale di decesso non viene versato e l'avere di vecchiaia è destinato alla Fondazione Integral. Indipendentemente dalle disposizioni del diritto successorio, hanno diritto alle prestazioni i superstiti in un determinato ordine.
In ogni caso, i riscatti volontari effettuati dalla persona assicurata quando era in vita vengono pagati come capitale di decesso.

I superstiti hanno diritto alle prestazioni secondo questo ordine:

il coniuge o il/la partner registrato/a e i figli della persona assicurata, aventi diritto a una rendita per orfani;

altre persone fisiche, assistite in misura considerevole dalla persona assicurata o la persona che, con questa, ha convissuto ininterrottamente nel corso degli ultimi cinque anni fino al decesso o la persona che deve provvedere al sostentamento di uno o più figli in comune;

i figli della persona assicurata privi di ogni diritto a una rendita per orfani, i genitori o i fratelli e le sorelle;

gli altri eredi legittimi, ad esclusione degli enti pubblici.

Regolamento di previdenza

IntegralStiftung
Comercialstrasse 34
Postfach 286
CH-7007 Chur

Telefono 081 650 08 80
Fax 081 650 08 89
E-Mail info@STOP-SPAM.integral.swiss

Atilizziamo dei cookie sul nostro sito Web. Se rimane sul sito Web, accetta l'utilizzo dei cookie. Ulteriori dettagli sono disponibili nella nostra informativa sulla protezione dei dati personali.

Accettare