Rendita di vecchiaia da concordare

Calcolo della rendita, in generale

La rendita di vecchiaia è generalmente calcolata come segue: l'avere di vecchiaia maturato fino al pensionamento viene moltiplicato per l'aliquota di conversione della rendita corrispondente all'età effettiva di pensionamento. L'aliquota di conversione attualmente in vigore è stabilita nel Regolamento di previdenza della Fondazione Integral.


Regolamento di previdenza

[Segue la traduzione]

Oltre l'età di pensionamento

Nel caso in cui si desideri lavorare oltre l'età ordinaria di pensionamento, stipulare un accordo vincolante con il datore di lavoro e darne comunicazione alla Fondazione Integral.

 

Rendita in caso di pensionamento anticipato

Il nostro regolamento di previdenza prevede il pensionamento anticipato, che è possibile a partire dall'età minima di 58 anni e conformemente alla LPP. Se avete raggiunto questa età, a condizione che rinunciate ora e per sempre a esercitare un'attività remunerata, con la Fondazione Integral avete diritto a una rendita di vecchiaia a vita.

Gli assicurati che vanno in pensionamento anticipato e non percepiscono ancora la rendita di vecchiaia AVS non possono nemmeno chiedere una rendita transitoria AVS alla Fondazione Integral. Questa rendita viene pagata nella misura in cui sia stata definita nel piano di previdenza e finanziata dal datore di lavoro e/o dall'assicurato prima del pensionamento.

La differenza tra la rendita di vecchiaia in caso di pensionamento anticipato e quella percepita nell'età ordinaria di pensionamento può essere «riscattata».

Che cosa significa "riscattare"

"Riscattare" significa compensare una differenza versando l'importo corrispondente (da parte del datore di lavoro o del lavoratore). Dovreste quindi chiedere alla Fondazione Integral se e in che misura è ammesso il riscatto. L'eventuale importo massimo di riscatto dipende dall'età di pensionamento desiderata.

Chiunque abbia effettuato il riscatto e ciononostante continui ancora a lavorare, al momento del pensionamento riceverà al massimo il 105% delle prestazioni di vecchiaia che sarebbero state versate in caso di pensionamento ordinario. Se in seguito al riscatto si matura oltre il 105%, la Fondazione Integral dovrà trattenere per legge questa eccedenza.

Pensionamento posticipato

Se, d'intesa con il datore di lavoro, si desidera restare occupati, in tutto o in parte, oltre la data dell'età ordinaria di pensionamento e a quella data non si presenta domanda di rendita di vecchiaia, integrale o parziale, è possibile continuare la previdenza secondo il proprio piano.


In caso di cessazione parziale dell'attività, dopo il superamento dell'età ordinaria di pensionamento, si rende obbligatorio un pensionamento parziale corrispondente.

La rendita di vecchiaia per pensionamento posticipato si calcola nel modo seguente: l'avere di vecchiaia maturato fino alla data di pensionamento posticipato viene moltiplicato per l'aliquota di conversione della rendita che il regolamento di previdenza stabilisce per l'età effettiva di pensionamento.



Regolamento di previdenza

[Segue la traduzione]

Rendita per figli di pensionato

I beneficiari della rendita di vecchiaia hanno diritto a ricevere dalla Fondazione Integral una rendita per ogni figlio che, in caso di decesso del genitore, avrebbe diritto a richiedere la rendita per orfani. La rendita per figli viene corrisposta a decorrere dalla rendita di vecchiaia e il pagamento termina non appena il figlio compie 18 anni o, se ancora in formazione, 25 anni. La rendita per i figli dei pensionati è il 20% della rendita di vecchiaia. Se la rendita di vecchiaia decade a seguito di decesso, la rendita per i figli dei pensionati viene convertita in rendita per orfani, purché ne siano soddisfatti i presupposti.

IntegralStiftung
Comercialstrasse 34
Postfach 286
CH-7007 Chur

Telefono 081 650 08 80
Fax 081 650 08 89
E-Mail info@STOP-SPAM.integral.swiss

Atilizziamo dei cookie sul nostro sito Web. Se rimane sul sito Web, accetta l'utilizzo dei cookie. Ulteriori dettagli sono disponibili nella nostra informativa sulla protezione dei dati personali.

Accettare